L’Istituto nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea (ex Insmli) fu fondato nel 1949 dallo stesso Parri allo scopo di conservare i documenti prodotti nel corso della Resistenza, promuovendone lo studio e la conoscenza. L’Istituto nazionale di Milano conserva, sin dalla sua origine, gli archivi prodotti da Corpo volontari della libertà, Cln Alta Italia, Cln Lombardia, Cln Città di Milano, brigate partigiane ed esponenti della Resistenza. Nei suoi sessant’anni di vita l’Istituto ha esteso il suo interesse all’intera storia dell’Italia contemporanea ed ha conseguentemente incrementato il patrimonio archivistico con acquisizioni riguardanti singoli protagonisti o fenomeni politico sociali, culturali ed economici di tutto il Novecento. In vista dell’imminente trasloco dalla sede attuale ai nuovi locali della Casa della Memoria, messa a disposizione dal Comune di Milano, presso l’Archivio è stata realizzata una Sezione Sindaci di Milano che, ad oggi, ospita i fondi Greppi, Filippetti, Cassinis.

La Biblioteca dell’Istituto nazionale, specializzata nella storia italiana del Novecento, possiede circa 70.000 titoli monografici e 4.700 testate di periodici; conserva edizioni rare, periodici e opuscoli della Resistenza e dell’antifascismo, monografie e periodici stranieri e di storia locale, microfilm.

L’Istituto nazionale è promotore di un’intensa attività editoriale. La testata “Italia contemporanea” esce con regolarità dal 1949 (fino al 1973 con il titolo “Il Movimento di Liberazione in Italia”). Quattro sono le collane di volumi in corso: “Italia contemporanea” (Carocci); “Percorsi del Novecento” (Unicopli); “Studi di Storia Contemporanea” (ESI); “Storia d’Italia nel secolo ventesimo” (Il Mulino).

Grazie alla convenzione stipulata con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, l’Istituto nazionale svolge una costante opera di aggiornamento, ricerca didattica e formazione, di concerto con i numerosi istituti associati presenti in quasi tutte le regioni d’Italia.

Uno dei compiti principali dell’Insmli è – sin dalla sua fondazione – il coordinamento della rete degli Istituti storici della Resistenza, oggi presenti in quasi tutte le regioni italiane: attualmente la rete dell’Istituto nazionale Parri è composta da 63 istituti associati e 11 enti collegati.

L’Istituto è attualmente impegnato in progetti di ricerca e campagne di digitalizzazione che nel prossimo biennio porteranno alla realizzazione di banche dati ad hoc dedicate alla stampa clandestina, alle stragi nazifasciste, alle biografie dei combattenti di Spagna.

Presidente: Valerio Onida

Vicepresidente: Alberto De Bernardi

Direttore generale: Claudio Silingardi

Direttore scientifico: Marcello Flores

web: www.italia-resistenza.it ; www.insmli.it/parrimilano

e-mail: segreteria@insmli.it

Telefono:02 66823204

 

Continuando a navigare nel sito, si è d'accordo con l'uso dei cookie più informazioni

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
Altre informazioni alla nostra pagina sulla EU cookie law

Close