Arrestato per un giorno di carcere

Corriere (Corriere di Verona - Laura Tedesco), 18 gennaio 2022

La vicenda paradossale di un 30enne moldavo condannato per furto aggravato

È possibile essere arrestati, scontare per intero la pena e tornare in libertà nell'arco di un solo giorno? A giudicare da quanto è accaduto tra il 16 e il 17 gennaio 2022 tra Verona e Milano, la risposta è sì e una cosa del genere può realmente verificarsi.
Basta chiederlo all'involontario protagonista di questa storia: può sembrare paradossale, ma le cose sono andate proprio così per un 30enne moldavo, nei cui confronti il tribunale di Verona qualche settimana fa aveva emesso un ordine di carcerazione per un residuo di pena di un giorno.
Tutto è iniziato lo scorso weekend, quando è stato fermato per un controllo di routine a Milano,  in via Sammartini e il suo nome è stato inserito per accertamenti nei terminali: da lì è emerso che sul suo capo pendeva ancora, in esecuzione al mandato di cattura, un residuo di pena da scontare per furto aggravato.
Così il moldavo, con precedenti, ha passato una giornata in cella: da domenica 16 a lunedì 17 gennaio 2022 ed è ritornato in libertà il giorno dopo dopo aver scontato il debito con la Giustizia.
Tralasciando la facile ironia, fa comunque riflettere che un episodio del genere possa verificarsi proprio in un momento storico di estrema difficoltà per le carceri italiane a causa dell'emergenza 'Covid-19' dove estesi focolai hanno indotto i vertici di numerosi penitenziari a disporre la momentanea chiusura all'ingresso di nuovi detenuti.
Secondo l'avvocato veronese Simone Bergamini - dell'Osservatorio nazionale carceri della Camera penale - "il problema è il solito e mai affrontato sovraffollamento delle carceri (nel 2013 la Corte europea dei diritti dell'uomo aveva già condannato l'Italia per "trattamento inumano e degradante nei confronti dei detenuti") e oggi costringe i carcerati a contagiarsi a vicenda, vista l'immancabile promiscuità; a 9 anni di distanza la situazione è ancora drammatica e priva di reali prospettive di soluzione in assenza - sottolinea Bergamini - di una seria riforma dell'esecuzione penale che porti a implementare il ricorso alle misure alternative".
Appunto: misure alternative rispetto, per esempio, a quella di far scontare in cella una condanna residua pari a un giorno.

Aggiornato il: 19/01/2022