Letture febbraio 2024

Giovedì 08/02/2024, ore 18: La caduta. Cronaca della fine del fascismo di Ezio Mauro

Con la penna del giornalista, Ezio Mauro rimette in scena gli ultimi giorni del fascismo di Stato, raccontando un Paese in bilico tra un regime in declino e un futuro che non ha ancora preso forma.  

Ezio Mauro discute con Roberto Cenati. Modera Marco Cavallarin. 

Martedì 13/02/2024, ore 18.30: Quello che noi non siamo di Gianni Biondillo

Ci fu una generazione di architetti che credette nel fascismo perché si illudeva fosse una rivoluzione, come quella artistica che propugnavano: il razionalismo.
Milano fu la fucina di queste tensioni artistiche che guardavano all’Europa come a una liberazione dall’asfissiante passatismo provinciale del resto della nazione. 
Gianni Biondillo racconta, in un romanzo corale, la storia di uomini e donne che presero coscienza del crollo delle false ideologie e che decisero di schierarsi nel nome della resistenza e della libertà, spesso pagandone le conseguenze. 

Dario Venegoni dialoga con l'autore, Gianni Biondillo, l'architetto Alberico Barbiano di Beliojoso, Luigi Brioschi e Floriana Maris.

Giovedì 15/02/2024, ore 18: La linea sottile. Il fascismo, la Svizzera e la frontiera di Francesco Scomazzon.

Negli anni del fascismo l'apparente e invalicabile «linea sottile» che separa Italia e Svizzera sembra frantumarsi sotto i colpi di una dittatura che finisce per metterne in risalto connessioni e intrecci.

Francesco Scomazzon discute con Massimo Castoldi. Modera Marco Cavallarin.

Giovedì 22/02/2024, ore 18: Espulso per tradimento di Aldo Agosti e Marina Cassi

La vicenda di Cesare Cassi -  raccontata attraverso le 278 lettere che scrisse alla famiglia negli anni del carcere - consente di affrontare il nodo dei detenuti politici che sotto il fascismo decisero di chiedere la grazia. Un fenomeno non insignificante a livello quantitativo, ma quasi ignorato dalla storiografia.

Maria Grazia Meriggi presenta il saggio, conduce il dibattito Marco Cavallarin.

Martedì 27/02/2024, ore 18: Storia di un capolavoro operaio di Claudio Nicrosini e Renzo Baricelli

Come furono conquistati i diritti dei lavoratori? Quali le peculiarità del ’68 operaio? Perché durò così a lungo? Quali difficoltà dovette superare? Storia di un capolavoro operaio ripercorre le lotte della Bicocca, dagli iniziali tentativi unitari, passando per gli scioperi di reparto, fino alla costituzione del consiglio di fabbrica.

Claudio Nicrosini e Renzo Baricelli discutono con Sergio Cofferati