La Costituzione italiana

A poco più di un anno dalla Liberazione dal nazifascismo (25 aprile 1945), gli italiani furono chiamati a esprimersi, il 2 giugno 1946, nel referendum tra monarchia o repubblica e a eleggere i membri dell’Assemblea Costituente - tra cui 21 donne - all’interno della quale venne costituita una "Commissione per la Costituzione" composta da 75 rappresentanti di tutti i partiti politici, con il compito di presentare un progetto di Costituzione.
I lavori della Commissione e delle Sottocommissioni durarono circa un anno e mezzo, il testo definitivo della Carta costituzionale venne approvato dall’Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 ed entrò in vigore il 1 gennaio del 1948.

Casa della Memoria mette a disposizione i materiali delle iniziative realizzate in questi anni sul tema della conoscenza di questo testo fondamentale del nostro Stato repubblicano, segnalando anche alcune risorse online di approfondimento ulteriore.

 

 

La Costituzione italiana

Dalla Liberazione alla Repubblica in 10 passi

Per approfondire la nostra conoscenza della Costituzione italiana, Casa della Memoria propone l'ascolto di dieci puntate della trasmissione Memos di Radio Popolare dedicate ai Principi fondamentali: mezz’ora di dialogo con illustri giuristi e uomini di cultura nella quale i singoli articoli vengono analizzati quasi parola per parola.

 

 

 

 

 

 

La Costituzione italiana

1948-2018: 70 anni della Costituzione italiana

In occasione del 70° anniversario della promulgazione della nostra Carta Costituzionale, in Casa della Memoria si è svolto un ciclo di conferenze promosso dalla Scuola di Formazione Antonino Caponnetto e Radio Popolare in collaborazione con l'Anpi Provinciale di Milano, dal titolo "1948-2018: la Costituzione come risorsa viva", che affronta la lettura del testo dal punto di vista di coloro che operano nella lotta alla mafia.