null Sulla memoria

SULLA MEMORIA

dal 04 dic 2021 al 07 dic 2021
Mostra

Mostra delle opere di Letizia Carattini e Filippo Carretta progettata nell’ambito del Progetto “VITAMINA G- per capire il presente bisogna immaginare il futuro” promosso dalla Fondazione Bassetti.

Nell’ambito del progetto VITAMINA “G” - per capire il presente bisogna immaginare il futuro, l’Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti ha voluto concentrarsi sull’attivare una riflessione con i giovani in merito alla memoria collettiva come strumento per immaginare il futuro.

A partire dal mese di luglio si è costituito un gruppo di progetto che ha coinvolto giovani dell'ANED, i volontari che hanno prestato il servizio civile presso di noi negli ultimi tre anni, alcuni attivisti del Circolo Arci Lato B, nonché i giovani storici dell'Associazione Lapsus. ANED e i giovani storici di Lapsus, oltre a lavorare sulla costituzione e coesione del gruppo, hanno progettato il percorso delle attività e una serie di materiali da cui far partire la riflessione dei ragazzi.

Tra luglio e settembre, con il supporto di ANED e Lapsus, i ragazzi e le ragazze hanno approfondito il tema della Memoria dei conflitti del Novecento e come il concetto di Memoria collettiva possa impattare la visione del futuro. Nella seconda metà di settembre, suddividendosi in gruppi di lavoro virtuali, con il tutoraggio di ANED, i ragazzi hanno approfondito diversi temi legati a "Memoria e arte", "Conflitti di Memoria", "Memoria e Storia: la prospettiva antropologica e la prospettiva storica".

Nel mese di ottobre, i ragazzi si sono quindi assunti la responsabilità dell’organizzazione, presso la Casa della Memoria di Milano, di un workshop per presentare le riflessioni fatte dai singoli gruppi di lavoro - sia in forma di intervento discorsivo che di performance (letture/lavori artistici). L'obiettivo essendo quello di definire, alla fine del workshop, gli elementi chiave di una "Memoria generativa" che non si arrocchi su concetti identitari ingessati e rituali svuotati di significato. Il workshop, che è stato molto partecipato, e si è concluso con un momento di networking nell’ambito del quale è stata finalizzata la progettazione della mostra delle opere di Letizia Carattini e Filippo Carretta da proporre alla Casa della Memoria come momento di “restituzione” della riflessione sull’importanza della Memoria per progettare un futuro generativo.

 

I lavori esposti sono stati realizzati ad hoc da due giovani artisti e anche il progetto di allestimento è firmato da loro. Ecco come Letizia Carattini e Filippo Carretta presentano loro lavori.

La mostra sarà inaugurata venerdì 3 dicembre alle ore 18:00 con la performance musicale “Atmosfere e Abissi” del maestro Dario Buccino.