Contributi per l'affitto

Il Comune di Milano, in collaborazione con l’Agenzia per l’affitto accessibile Milano Abitare e Regione Lombardia, ha avviato una misura di sostegno all’affitto.

Il Comune di Milano in collaborazione con l’Agenzia per l’affitto accessibile - Milano Abitare intende procedere, all’attuazione di una "Misura Unica" destinata all’erogazione di un contributo a copertura di canoni di locazione con l’obiettivo di sostenere i cittadini che si trovino in difficoltà nel mantenimento dell’abitazione in locazione sul libero mercato, anche a seguito delle difficoltà economiche derivanti dall’emergenza Covid-19. 

L’alloggio per il quale si chiede il contributo deve trovarsi nel territorio del Comune di Milano

Il contributo è richiesto dall’inquilino, che ne è quindi il beneficiario e viene erogato direttamente al proprietario dell’alloggio per il pagamento di canoni di locazione non versati o da versare. 

Per accedere al contributo è necessario presentare la domanda nelle modalità indicate nel collegamento inserito in fondo a questa pagina.

Alle ore 12:00 del 18 maggio 2022 è scaduto il termine per presentare la domanda on line.

Una misura di sostegno all’affitto destinata ai nuclei familiari e ai giovani under 35 (ISEE < 30.000€) attraverso un contributo annuale (fino a un massimo di € 2.000,00), per 5 anni, a copertura dei canoni dovuti dall’inquilino per contratti a canone concordato con importo non superiore a € 9.600,00 all’anno, per immobili che risultino non locati alla data di pubblicazione dell’Avviso.

Per accedere al contributo è necessario compilare la domanda on line accedendo al collegamento inserito di seguito in questa pagina.

Le famiglie che non sono riuscite a pagare l'affitto a causa di una consistente riduzione della propria capacità reddituale possono accedere a un contributo economico messo a disposizione dalla Regione Lombardia.
È possibile richiedere l’accertamento della morosità incolpevole e fare richiesta del contributo economico presentando domanda entro il 31 dicembre 2022.

Per accedere al contributo è necessario presentare la domanda nelle modalità indicate nel collegamento inserito in fondo a questa pagina.

I nuclei familiari composti da pensionati anziani con reddito proveniente esclusivamente da pensione di lavoro/di vecchiaia/di anzianità e/o assimilabili (ISEE max 15.000€) per cui la spesa per il canone di locazione sia superiore al 20% del reddito netto possono accedere a un contributo per il mantenimento dell’affitto fino a 1.500€ a contratto.

Per verificare le condizioni di accesso al contributo e le modalità di presentazione della richiesta consultare l'avviso a questo link

Utilizza i servizi

Aggiornato il: 18/05/2022